Stampa
Docenti
Visite: 1748

doc enzo troianoEnzo Troiano insegna materie artistiche per i corsi Manga (fumetto giapponese) e Fumetto (italiano, americano, francese) e Illustrazione.

Nato a Vercelli il 15/12/1965. A soli sei anni, partecipa e vince un premio nella categoria bambini, per il concorso televisivo dedicato alla sceneggiato TV: “Pinocchio”. In seguito all’età di undici anni, ad un altro concorso scolastico aperto ad alunni e familiari, finisce terzo alle spalle di un architetto e di un ragazzo diciottenne. Sempre in tenera età nei vari anni, è premiato da “Radio Antenna Capri” per un concorso: “disegna il tuo calciatore preferito” e dal “Guerin Sportivo” per un concorso sempre indetto per i lettori. Inoltre a ventuno anni, riceve una targa di merito, per il primo concorso di Pittura indetto dal C.R.A.L. ACI di Caltanisetta.

Nasce professionalmente nel 1988 sulle pagine di un bisettimanale sportivo campano, “Sport Sud” supplemento al quotidiano: “IL MATTINO”. Per Sport Sud, disegna caricature e vignette sportive. Subito dopo lavora per il settimanale sportivo pugliese “ILFOGGIA” e per il mensile sportivo campano “Super Sport 2000”. Per entrambi disegna caricature, moviole sportive e tattiche di squadre di calcio, basket e rugby. In quel periodo realizza una copertina-proposta per un disco "live" di E.Avitabile senza però avere risposta. Nel 1990 la prima esperienza come fumettista sulla fanzine “REJECTS” che annovera fra i suoi disegnatori ancora in erba anche il bonelliano G.Ricciardi. In questi anni suoi disegni vengono sottoposti a vari editori e addetti ai lavori. Gli manifestano stima  B.Bozzetto, M.Bartoletti(allora direttore del “Guerin Sportivo”) G.Brunoro, Luca Scatasta(Star Comics), O.DeAngelis(Comic Art) R.Traini e molti altri. In Questi anni realizza molte prove per la Sergio Bonelli Editore.

Nel 1992 viene contattato da Ade Capone per la serie a fumetti: Lazarus Ledd. Dopo un primo approccio interlocutorio,  viene mandato da Roberto De Angelis a perfezionare il segno. Nel 1993 viene contattato dalla “Micro Art” di Napoli, allora nascente, per divenirne socio ed art director. Nel 1994 esce il numero zero di “Engaso 0.220” primo fumetto interamente realizzato a Napoli. E.Troiano realizza per questa testata, tutte le copertine della serie(nove numeri in tutto) il numero zero, il numero uno. Due tavole nello speciale di Lucca e otto tavole per lo speciale “Game Over”.

Nel 1995 vince Prato, classificandosi secondo all’unico e più importante concorso nazionale per fumettisti esordienti. Nel 1997 la sua storia vincitrice a Prato, viene pubblicata sulla rivista della Micro Art: “Balto”. Nel 1998 sempre la stessa storia con il titolo di “Land of Azor”, viene pubblicata dalla prestigiosa rivista americana “Heavy Metal”. Nel 2000, la casa editrice “Eidos” gli pubblica il fumetto”Berlino 1999” su testi di Riccardo Bruno. In quegli stessi anni realizza copertine  per l’Editore “Isola dei Ragazzi”,  lavora per il Giffoni Film Festival” e per l’Editore “DiMauro”.

Nel 2001 presso l’Università di Fisciano (Salerno) tiene lezioni di fumetto ad alunni universitari alternandosi nella 4 giorni con D.Bigliardo, G.Palumbo e S.Tamiazzo.

Nel 2002 conclude un contratto per la pubblicazione di cinque tomi(cartonati) con l’Editore francese Pointe Noire. Purtroppo l’editore fallisce subito dopo la prima pubblicazione dal titolo “Shinedome”. Nel 2003 la “Jet Stream Productions” altra casa editrice francese, compra i diritti di “Shinedome” ed “Helrod”, ma a tutt’oggi non li ha ancora pubblicati. Nello stesso periodo, proprio ad Angouleme in Francia conosce Claude Moliterni, di cui era un grandissimo estimatore e ne diventa anche un grande amico. Nel 2004 esce il libro “La Profezia d’Arcadueò” per L’Editore italiano “Albatros” e da allora in poi inizia una proficua collaborazione che porterà nei due anni successivi all’uscita di altri tre libri(“Alberi”, “Taoma” e “Da grande voglio fare il viaggiatore”) illustrati da E.Troiano in collaborazione con il fratello Gianmaria e tre fumetti dal titolo “Korea 2145”(2005) “Lufer”(2006) ed “Eracle 91”(2007). Nel 2007 inizia una fattiva collaborazione che lo porta ad illustrare più di 60 libri, con la “Beehive Illustrations” inglese. Nel settembre del 2005 vince il premio rivelazione italiana dell’anno all’importante “Fumetti in TV” di Treviso, premio Carlo Boscarato.  Nel 2006 riceve una nomination come miglior libro a fumetti, al premio “Gran Guinigi” di Lucca per il fumetto “Lufer”. Si ripete nel 2007 con “Eracle 91” per il quale riceve nomination a Treviso e a Lucca. Nel 2008 riceve ad Acaya(Lecce)un prestigioso premio alla carriera;  Pubblica per la “Nicola Pesce Editore” sulla rivista “Monstars” e nel 2009 sulla rivista “Cosplay” il fumetto “Shinedome”.

Sempre nel 2009 esce per la Bottero edizione il primo Tome dal titolo “Harcadya” e nello stesso anno realizza una storia  per la Tunuè sulla rivista “MONO”. Nel 2010 viene chiamato da Vincenzo Cerami per aderire all'importante iniziativa: “ I più grandi autori del fumetto a Spoleto, per l'Abruzzo”. Sempre nel 2010, realizza l'albo ufficiale della manifestazione “Comicon” dal titolo: “Il Sogno”, storia di 4 pagine che crea un collegamento temporale fra il primo e il secondo volume di Harcadya. La Deda edizioni, nello stesso anno fa uscire a distanza di appena 4 anni, la prima ristampa del successo editoriale: “Korea 2145”.

Nel 2011 realizza la seconda parte di Harcadya” in coedizione tra la Wombat Edizioni e la Bottero Edizioni. Ancora nel 2011, tre sue storie vengono pubblicate sulla rivista “IComics” del vulcanico Dino Caterini. Suoi omaggi e disegni escono sul fumetto “Heavy Bone” e “Lovercfat black and white”. Nel 2011 è il primo autore italiano a recarsi in Francia, per la precisione a Nizza presso il negozio “BD Fugué” e a presentare in una libreria francese, un albo in lingua italiana e cioè i due volumi di “Harcadya”. Nell'Aprile del 2012, esce il volume e CD: “Canzoniere Illustrato” del musicista Daniele Sepe. Enzo Troiano è uno degli autori che ha illustrato uno dei brani presenti nel CD. Nel Maggio 2012, viene chiamato a Roma per esporre con tanti illustri colleghi, alla “Cart gallery”, prima galleria italiana che espone tavole e illustrazioni di fumetti.

Nell'agosto 2012, riceve una Nomination come miglior autore al prestigioso premio: “Carlo Boscarato” al Treviso Comic book festival, per il secondo volume di Harcadya. Nel Maggio 2013 è selezionato nell' “Official Talent” al Florence Fantastic Festival ed è presente in compagnia di artisti del calibro di Larry Elmore, J.Felix, M.M.Moore, M.Manzieri, C.Castellini, L.Parrillo, S.Bianchi, D.Orizo, P.Rinaldi. Nel novembre 2013 ha pubblicato per la Wombat Edizioni il fumetto “Gulliver”. Dal giugno del 2013 si occupa dell'impaginazione grafica della famosa rivista dell'A.A.S.C.T di Napoli: “Qui Napoli”.    Nel novembre 2015 ha pubblicato per l'Editore “Il Grifo” il portfolio: CITY GIRL! Nel 2015 chiude un accordo con l’editore leder dei giochi in Italia, GIOCHI UNITI, per l’inizio di una collaborazione che vedrà per la prima volta in Italia realizzare fumetti da cui poi si produrrà un gioco. Nel 2016 infatti esce OMEGHA che verrà seguito nel 2017 con l’uscita del gioco al fumetto correlato! Ha pubblicato più di 20 copertine, per l’Editore di libri Stamperie del Valentino. Nel 2018, chiude un accordo con la Duglas Edizioni per ripubblicare tutti i successi usciti in questi anni, in versione tomo e cioè; Korea 215, Lufer, Eracle 91 e i due Harcadya. Nel Gennaio 2019, esce una sua storia sul Maxi Zagor su testi di Moreno Burattini per la Sergio Bonelli Editore.

Gli hanno manifestato stima per i suoi lavori: il compianto C.Moliterni, G.Brunoro, P. Ongaro, C.Castellini, T.Liberatore, L.Picatto, Moebius, H.Altuna, Milazzo, A.Faeti, S.Bonelli, Crisse, il compianto J.Buscema, G.Camuncoli, Luca Boschi, E.Risso, M.Cucchiarelli e molti altri.

Ha esposto alle seguenti mostre: 1987 Caltanisetta (mostra collettiva di pittura e grafica); 1989 S.Giuseppe Vesuviano (mostra personale);1990 Napoli (mostra collettiva per concorso indetto dalla “Cuen” sul Principe di San Severo); 1990 Lucca (“Lucca Comics” mostra collettiva di fumetti); 1991 Arzano (Na) (mostra collettiva di fumetti); 1992 Terzigno (mostra collettiva di fumetti); 1992 Lucca (“Lucca Comics” mostra collettiva di fumetti); 1993 Napoli (“Galassia Gutemberg” mostra collettiva di fumetti); 1993 Napoli (presso il “Neapolis” mostra personale di fumetti); 1994 Napoli (presso il Neapolis mostra collettiva di Fumetti); 1995 Prato (concorso internazionale per fumettisti); 1997 Ascoli (concorso nazionale per fumettisti); 2001 Fregene (mostra collettiva di fumetti); 2001 Salerno (seminario “L’arte del fumetto” mostra collettiva di fumetti); 2002 Napoli (Comicon mostra collettiva di fumetti); 2003 Napoli (Comicon mostra collettiva di fumetti); 2005 Treviso (“Fumetti in TV” mostra collettiva di fumetti “Italiani D’Oltrealpe”); 2006 Pistoia; 2006 Treviso (“Fumetti in TV” mostra collettiva di fumetti “Italiani D’Oltreoceano”); 2007 Napoli (“Comicon Off” mostra personale); 2008 Godega (collettiva); 2008 Parigi (collettiva alla gallerie du 9eme art); 2009 Treviso (personale su Ken il Guerriero); 2009 Campi Salentina – Lecce (Collettiva con Lele Vianello). E’ uno degli illustratori presenti alla mostra itinerante per l’Italia “Children no more” per tutto il 2010. 2011 Venezia (collettiva “Non è mai troppo corto…omaggio a Hugo Pratt) 2011-12 Milano (Passepartout Unconventional Gallery  3 mostre collettive). Infine è presente con tavole e schizzi, al museo della scienza di Napoli dove è esposta, in maniera permanente, la mostra su “Engaso 0.220”.  Ha esposto con tre opere, all'interno della mostra “Rock 4” al Pan dal 22/02 allo 06/04/2014. Gli è stata dedicata nell'estate del 2014, per tutto il mese di agosto, presso il complesso termale il Negombo la mostra per il ” Negombo Comics”, con autorevoli partecipazioni di moltissime star dell’editoria, spettacolo e cultura fra cui i Ditelo Voi, Claudio Baglioni, Paolo Fresu, Licia Colò, Il coro Gospel Scozzese, il grande illustratore Clint Langley e tanti altri. Ha esposto diverse vote alla manifestazione “Nuvole sull’Isola” nel 2015 e 2017. Nel 2018 gli è stata dedicata una mostra personale a Battipaglia alla scuola Edmondo De Amicis. Sempre nel 2018 gli è stata dedicata una mostra nel circuito “Comicon Off” dal titolo: da Korea 2145 a Omegha!